Notizie

Ricercate i Valori perduti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Siamo nell’era dell’apparenza dove i giovani più che mai desiderano apparire invece di essere.
Si ricerca il bello e futile e si pretendono risultati senza sforzi.
Nonostante questo esistono ancora,persone , luoghi, punti di aggregazione…. alcune le possiamo individuare nelle palestre comunali di quartiere,dove si praticano basket, pallavolo, arti marziali, ginnastica artistica o altro.
Oppure i più fortunati possono fare affidamento su strutture tirate su con grande sacrificio da chi ci crede realmente,da chi fa tutto per valori che vanno al di là del futile denaro.
Queste non sono sempre all’avanguardia,con profumi di vaniglia o patchouli, non sono lustrate a nuovo,e spesso fatichi anche a trovarne l’ingresso, perché situate in viottoli o luoghi nascosti ,senza indicazioni, né insegne,
Da queste inusuali e vecchie palestre , spesso ne sono usciti Campioni,di vita, di sport,di umiltà e coraggio,o semplicemente sono una seconda casa per adolescenti,un luogo di aggregazione e crescita comune.
Sono piccoli luoghi di resistenza all’avanguardia,dove anime di persone ormai con cicatrici segnate dalle battaglie di una vita vissuta,tramandano insegnando l’arte dei “VALORI”.

……….questo continua a perpetuarsi contro ogni tempo,contro ogni logica ………

Nelle piccole palestre di quartiere , dove si insegna il valore della lealtà, che non c’è rivalità fuori di un ring,e se esiste , si deve risolvere solo sul quadrato in egual misura.
Nelle piccole ,puzzolenti ,vecchie e malridotte palestre si insegna che a botte si fa solo sul ring e che se ti prudono tanto le mani è lì che devi misurarti, con un tuo pari, fino al suono della campana.
Non vi è altro modo, perché nella vita esiste il confronto alla pari.

In un ring risolvi ogni irragionevole dubbio,impari il rispetto e l’umiltà,apprezzi le cose semplici e conosci i tuoi limiti,accetti paure e debolezze imparando a domare il proprio io interiore,guardi il tuo avversario negli occhi,lo temi in cuor tuo,ma l’anima lo ringrazia per il tempo che ti sta dedicando, dentro quel ring diventi un uomo d’onore che non teme i propri demoni e viaggia a testa alta nel mondo cercando di tendere la mano verso chi ne ha bisogno.

Portateli in questi luoghi nascosti e buii i vostri figli , che siano vecchie o nuove palestre , fategli conoscere LEALTÀ E RISPETTO attraverso l’arte del “combattimento” e vedrete che conosceranno il senso della vita.